RISULTATI: Sondaggio studenti universitari La Spezia

Il sondaggio, rivolto agli studenti universitari di La Spezia, si poneva come prerogativa quella di stimare i posti letto necessari in una città dove il Polo G.Marconi, sede distaccata dell’Università di Genova, sta aumentando progressivamente le immatricolazioni da anni.

La sede di La Spezia ha da poco una nuova casa presso l’ex ospedale militare Falcomatà, corredata da nuovi laboratori. Un bel passo in avanti per una sede con una offerta didattica molto interessante e mirata.

Anche grazie all’introduzione del nuovo corso “Diritto ed Economia delle Imprese” a partire dall’anno 2020/21, si amplia il ventaglio dell’offerta formativa, fornendo agli studenti delle scuole superiori spezzine ottime opportunità.

SI, MA GLI STUDENTI FUORISEDE?

A La Spezia di case dello studente nemmeno la minima traccia. Per questo motivo, gli studenti, si sono sempre rivolti al settore privato per alloggiare nella nostra città.

Ecco alcuni dei tantissimi commenti che ci sono arrivati:

“… da Fuorisede garantisco che case in affitto a La Spezia, in una posizione decente e ad un prezzo non stratosferico è veramente complicato trovarle…”

“Alloggi studenteschi credo siano l’ideale per evitare la speculazione degli spezzini sugli studenti”

“Sarebbe necessaria una Casa dello Studente come c’è a Genova, città molto più servita rispetto a Spezia, a prezzi ragionevoli”

“Student accommodation. I think is quite essential for students in La Spezia”

C’è anche chi è stato ben più critico:

“ …. È quasi impossibile trovare soluzioni economiche per alloggiare e quelle poche persone disposte ad affittare agli studenti se ne “approfittano” consapevoli che le alternative al pendolarismo sono poche….”

ANALISI E COMMENTO DEI RISULTATI OTTENUTI

Il sondaggio è stato svolto in maniera totalmente anonima. La raccolta dei dati, l’analisi e i grafici sono frutto di una stretta collaborazione tra “Speziadinamika” e “Idee Giovani Unige“.

– Hanno partecipato al sondaggio 171 studenti del Polo G.Marconi

– Gli studenti sono così suddivisi per corso:

– Quanto dista il tuo alloggio dalla università (in km)?

Quanti sono i fuorisede sui 171 intervistati?

– Sono 128 gli studenti fuorisede che hanno risposto al sondaggio

– Gli studenti che si sono mostrati interessati ad un alloggio sono 112, un dato che diventa ancor più di riferimento se presentato come percentuale  87.5% (112 su 128 studenti)

– Abbiamo chiesto agli studenti una opinione su diverse tipologie di alloggio: studentesco, condiviso (privato con più inquilini), singolo (privato).

Tali dati dimostrano un’apertura totale verso la possibilità di soggiornare in alloggi studenteschi, un’opzione purtroppo non contemplabile ad oggi a La Spezia, nessuno dei 128 studenti fuorisede ha infatti espresso una preferenza negativa rispetto a questa opzione!

– Gli studenti hanno espresso quello che potrebbe essere secondo loro un prezzo massimo “onesto” per ciascuno di questi alloggi

Media per alloggio del prezzo massimo per tipologia:

Alloggio studentesco : 217.97 Euro
Alloggio condiviso     : 220.31 Euro
Alloggio singolo        : 307.81 Euro

Si ringrazia per la collaborazione “Idee Giovani Unige”.

N.B Speziadinamika si rende disponibile a condividere questi dati al fine di migliorare la situazione abitativa spezzina, la riproduzione dei contenuti senza un’autorizzazione da parte di Speziadinamika e Idee Giovani Unige è vietata.

Contattare redazione@speziadinamika.it  per maggiori informazioni sui dati raccolti.

Alexander Cozzani

SERVIZI PER GLI UNIVERSITARI, UN CONFRONTO CON GENOVA

La realtà è che i posti letto per studenti universitari in Liguria, gestiti dall’agenzia per gli studenti e l’orientamento (ALiSEO), sono in totale 1015 a fronte di una popolazione studentesca media annua di circa 30.000 iscritti.

ALiSEO gestisce 18 residenze universitarie a Genova e 1 a Savona a disposizione degli studenti frequentanti l’Università degli studi di Genova e gli AFAM della Liguria.

Esistono poi nella città di Genova tre strutture convenzionate riconosciute che forniscono alloggi per gli studenti più meritevoli a prezzi scontati, e borse di studio parziali o totali che si contano sulle dita delle mani (1. peschiere.it; 2. capodifaro.it; 3. rui.it) .

Nella graduatoria definitiva degli alloggi assegnati nell’Anno Accademico 2020/2021 (n. 202), tra le nuove ammissioni e anni successivi, tra corsi triennali e magistrali, risultano per la sede di Genova dell’omonima università in totale 343 tra idonei, assegnatari, e gia assegnatari. Nella sede di Savona dell’università di Genova sono 32 studenti.

Mentre per le sedi di Chiavari, Imperia, La Spezia e Pietraligure ci sono 29 iscritti idonei per i corsi triennali o a ciclo unico e 6 di corsi magistrali. (aliseo.liguria.it).

Sorprendentemente i dati relativi ai poli di Chiavari, Imperia, La Spezia e Pietraligure sono presentati al pubblico accorpati. Non si riesce a capire dalla Graduatoria (n.202) di AliSEO 2020/21 quanti dei 35 iscritti idonei a ricevere un sostegno abitativo abbiano ricevuto effettivamente per l’anno accademico corrente un voucher mensile o un posto letto a La Spezia.

Oltre ad essere evidente che i posti letto messi a disposizione dell’università agli studenti siano di gran lunga inferiori rispetto al numero degli iscritti per l’anno accademico, è sconcertante il divario dell’offerta formativa nello Spezzino e quella del Genovese e del Savonese.

Uno studente dell’Università di Genova che studia a La Spezia non ha le stesse possibilità, agevolazioni, comodità, servizi, che ha uno studente a Genova.

In questo articolo parliamo di alloggi, ma il problema interessa tutto il settore, dalle biblioteche, alle aule studio carenti, alle mense. Chiediamo al nostro Sindaco e al neo eletto Rettore dell’Università degli studi di Genova Federico Delfino di intervenire e investire per abbattere le disparità note da anni a tutti gli studenti.

Alessandro Piotto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *